Lancia Delta: Verifica dei livelli - Manutenzione e cura - Lancia Delta - Manuale del proprietarioLancia Delta: Verifica dei livelli

Verifica dei livelli

OLIO MOTORE A-fig. 1

Il controllo del livello dell’olio deve essere effettuato, con vettura in piano, alcuni minuti (circa 5) dopo l’arresto del motore. Il livello dell’olio deve essere compreso fra i riferimenti MIN e MAX sull’asta di controllo. L’intervallo tra MIN e MAX corrisponde a circa 1 litro di olio.

Se il livello dell’olio è vicino o addirittura sotto il riferimento MIN, aggiungere olio attraverso il bocchettone di riempimento, fino a raggiungere il riferimento MAX.

Il livello dell’olio non deve mai superare il riferimento MAX.

Consumo olio motore Indicativamente il consumo massimo di olio motore è di 400 grammi ogni 1000 km. Nel primo periodo d’uso della vettura il motore è in fase di assestamento, pertanto i consumi di olio motore possono essere considerati stabilizzati solo dopo aver percorso i primi 5.000 ÷ 6.000 km.

AVVERTENZA Il consumo dell’olio dipende dal modo di guida e dalle condizioni di impiego della vettura.

AVVERTENZA Dopo aver aggiunto o sostituito l’olio, prima di verificarne il livello, fare girare il motore per alcuni secondi ed attendere qualche minuto dopo l’arresto.

Con motore caldo, agite con molta cautela all’interno del vano motore: pericolo di ustioni.

Ricordate che, a motore caldo, l’elettroventilatore può mettersi in movimento: pericolo di lesioni. Attenzione a sciarpe, cravatte e capi di abbigliamento non aderenti: potrebbero essere trascinati dagli organi in movimento.

 

Non aggiungere olio con caratteristiche diverse da quelle dell’olio già esistente nel motore.

 

L’olio motore usato e il filtro dell’olio sostituito contengono sostanze pericolose per l’ambiente. Per la sostituzione dell’olio e dei filtri consigliamo di rivolgersi alla Rete Assistenziale Lancia, che è attrezzata per smaltire olio e filtri usati nel rispetto della natura e delle norme di legge.

LIQUIDO IMPIANTO RAFFREDDAMENTO MOTORE B-fig. 1

Il livello del liquido deve essere controllato a motore freddo e deve essere compreso tra i riferimenti MIN e MAX visibili sulla vaschetta. Se il livello è insufficiente, versare lentamente, attraverso il bocchettone della vaschetta, una miscela al 50% di acqua demineralizzata e di liquido PARAFLUUP della PETRONAS LUBRICANTS, fino a quando il livello è vicino a MAX.

La miscela di PARAFLUUP ed acqua demineralizzata alla concentrazione del 50% protegge dal gelo fino alla temperatura di –35°C. Per condizioni climatiche particolarmente severe, si consiglia una miscela del 60% di PARAFLUUP e del 40% di acqua demineralizzata.

L’impianto di raffreddamento motore utilizza fluido protettivo anticongelante PARAFLUUP.

Per eventuali rabbocchi utilizzare fluido dello stesso tipo contenuto nell’impianto di raffreddamento.

Il fluido PARAFLUUP non può essere miscelato con qualsiasi altro tipo di fluido. Se si dovesse verificare questa condizione evitare assolutamente di avviare il motore e contattare la Rete Assistenziale Lancia.

 

L’impianto di raffreddamento è pressurizzato.

Sostituire eventualmente il tappo solo con un altro originale, o l’efficienza dell’impianto potrebbe essere compromessa. Con motore caldo, non togliere il tappo della vaschetta: pericolo di ustioni.

LIQUIDO LAVACRISTALLO/LAVALUNOTTO C-fig. 1

Per aggiungere liquido, togliere il tappo, agendo sull’apposita linguetta.

Usare una miscela di acqua e liquido TUTELA PROFESSIONAL SC35, in queste percentuali:

In caso di temperature inferiori a –20°C, usare TUTELA PROFESSIONAL SC35 puro.

Controllare il livello del liquido attraverso il serbatoio.

Chiudere il tappo premendo sulla sua parte centrale.

Non viaggiare con il serbatoio del lavacristallo vuoto: l’azione del lavacristallo è fondamentale per migliorare la visibilità.

Alcuni additivi commerciali per lavacristallo sono infiammabili. Il vano motore contiene parti calde che a contatto potrebbero innescare incendio.

LIQUIDO FRENI D-fig. 1

Svitare il tappo controllare che il liquido contenuto nel serbatoio sia al livello massimo. Il livello del liquido nel serbatoio non deve superare il riferimento MAX. Se si deve aggiungere liquido si consiglia di utilizzare il liquido freni riportato nella tabella "Fluidi e lubrificanti" (vedere capitolo "6").

NOTA Pulire accuratamente il tappo del serbatoio e la superficie circostante.

All'apertura del tappo prestare la massima attenzione affinché eventuali impurità non entrino nel serbatoio.

Per il rabbocco utilizzare, sempre, un imbuto con filtro integrato a maglia minore o uguale a 0,12 mm.

AVVERTENZA Il liquido freni assorbe l’umidità pertanto, se la vettura viene usata prevalentemente in zone ad alta percentuale di umidità atmosferica, il liquido deve essere sostituito più spesso di quanto indicato sul "Piano di Manutenzione Programmata".

Evitare che il liquido freni, altamente corrosivo, vada a contatto con le parti verniciate.

Se dovesse succedere lavare immediatamente con acqua.

 

Il liquido freni è velenoso e altamente corrosivo.

In caso di contatto accidentale lavare immediatamente le parti interessate con acqua e sapone neutro, quindi effettuare abbondanti risciacqui. In caso di ingestione rivolgersi immediatamente ad un medic

 

Il simbolo , presente sul contenitore, identifica i liquidi freno di tipo sintetico, distinguendoli da quelli di tipo minerale. Usare liquidi di tipo minerale danneggia irrimediabilmente le speciali guarnizioni in gomma dell’impianto di frenatura.

Filtro aria/Filtro antipolline/Filtro gasolio

Per la sostituzione dei filtri occorre rivolgersi alla Rete Assistenziale Lancia.

Leggi anche:

Lancia Delta. Cinture di sicurezza
IMPIEGO DELLE CINTURE DI SICUREZZA fig. 1 Indossare la cintura di sicurezza tenendo il busto eretto ed appoggiato contro lo schienale. Per allacciare le cinture di sicurezza, impugnare la lingue ...

Citroën C4. Regolazioni elettriche del sedile del guidatore
Le funzioni elettriche del sedile del guidatore vengono disattivate circa un minuto dopo l'interruzione del contatto. Per riattivarle, inserire il contatto. Longitudi ...