Hyundai i30: Cura degli esterni - Cura dell'aspetto - Manutenzione - Hyundai i30 - Manuale del proprietarioHyundai i30: Cura degli esterni

Precauzioni generali per gli esterni

In caso di impiego di detergenti o prodotti di lucidatura chimici è fondamentale attenersi alle istruzioni riportate sull'etichetta del prodotto.

Leggere tutte le indicazioni di attenzione e avvertenza riportate sull'etichetta.

Manutenzione superfici verniciate Lavaggio

Per salvaguardare le superfici verniciate del veicolo da ruggine e deterioramento, lavarle accuratamente e frequentemente almeno una volta al mese con acqua tiepida o fredda.

In caso di impiego del veicolo fuori strada, lavarlo dopo la guida fuori strada. Prestare particolare attenzione alla rimozione di sale, sporcizia, fango e altri materiali estranei. Accertarsi che i fori di drenaggio sui bordi inferiori delle porte e dei pannelli incernierati siano esenti da ostruzioni e puliti.

Insetti, catrame, resina di alberi, escrementi di uccelli, inquinamento industriale e depositi simili possono danneggiare le superfici verniciate del veicolo se non vengono immediatamente rimossi.

Anche l'immediato lavaggio con acqua pura potrebbe non garantire la completa rimozione di tutti questi depositi.

È possibile usare un sapone neutro, adatto per superfici verniciate.

Al termine del lavaggio, sciacquare accuratamente il veicolo con acqua tiepida o fredda. Non lasciare asciugare il sapone sulla superficie verniciata.

NOTA

  • Non usare sapone aggressivo, detergenti chimici o acqua bollente e non lavare il veicolo alla luce diretta dei raggi solari oppure quando la carrozzeria è calda.
  • Prestare attenzione durante il lavaggio dei finestrini laterali del veicolo.

    In particolare se ad alta pressione, l'acqua potrebbe penetrare e bagnare gli interni.

  • Per prevenire danni alle parti di plastica e alle luci, non usare solventi chimici o detergenti aggressivi per il lavaggio.

ATTENZIONE  Freni bagnati Dopo il lavaggio del veicolo, provare i freni guidando lentamente per verificarne la piena efficienza. Se le prestazioni dei freni risultano inadeguate, farli asciugare azionandoli lentamente mentre si procede a bassa velocità.

Lavaggio ad alta pressione

Lavaggio ad alta pressione

NOTA

  • l lavaggio del vano motore con un getto di acqua ad alta pressione può essere causa di anomalie ai circuiti elettrici situati nel vano motore.
  • Impedire eventuali contatti di acqua o altro liquido con i componenti elettrici/elettro-nici all'interno del veicolo in quanto potrebbero danneg-giarli.

Ceratura Una mano di buona cera costituisce una barriera tra vernice e contaminanti. Mantenendo il veicolo coperto con una mano di buona cera si contribuisce a proteggerlo.

Applicare la cera al veicolo quando non c'è più acqua sulla vernice.

Lavare e asciugare sempre il veicolo prima di applicare la cera. Usare una cera liquida o in pasta di buona qualità e seguire le istruzioni del costruttore. Applicare la cera su tutti i rivestimenti metallici per proteggerli e mantenerne la lucentezza.

La rimozione di olio, catrame e materiali similari con uno smacchiatore solitamente determina l'asportazione della cera dalla finitura. Avere cura di riapplicare la cera su queste aree anche se il resto del veicolo non ne necessita.

NOTA

  • La rimozione di polvere e sporco dalla carrozzeria con uno straccio asciutto determina la formazione di righe sulla carrozzeria.
  • Non usare pagliette in acciaio, detergenti abrasivi, o detergenti aggressivi ad alto contenuto di agenti alcalini o caustici su parti in alluminio cromate e anodizzate. Potrebbero risultarne danni al rivestimento protettivo oppure lo scolorimento o il deterioramento della vernice.

Riparazione di danni alle superfici verniciate

Rigature profonde o incisioni provocate dalla proiezioni di sassolini scheggiature sulle superfici verniciate devono essere prontamente riparate. Il metallo esposto tende ad ossidarsi rapidamente dando luogo a maggiori costi di riparazione.

NOTA  Se il veicolo è danneggiato e necessita di interventi di riparazione o sostituzione di componenti metallici, accertarsi che in carrozzeria vengano applicati materiali anticorrosione ai componenti da riparare o sostituire

Manutenzione delle parti in metallo lucido

Manutenzione del sottoscocca

I materiali corrosivi usati per la rimozione di ghiaccio, neve e polvere possono raccogliersi sul sottoscocca.

La mancata rimozione di questi materiali potrebbe determinare l'ossidazione precoce dei componenti del sottoscocca quali, tubazioni del carburante, telaio, pianale e impianto di scarico, anche se questi sono stati trattati con protezione antiruggine.

Lavare accuratamente il fondoscocca e i passaruota con acqua tiepida o fredda una volta al mese, dopo la guida fuori strada e al termine del periodo invernale. Prestare particolare attenzione a queste aree perchè l'individuazione di fango e sporco è talvolta difficoltosa. Limitarsi a bagnare la sporcizia proveniente dal fondo stradale, senza rimuoverla, risulterebbe ancora più dannoso. I bordi inferiori di porte, pannelli incernierati, ed elementi del telaio prevedono opportuni fori di drenaggio che devono rimanere sempre sgombri; l'eventuale deposito d'acqua in queste superfici può causarne l'ossidazione.

ATTENZIONE  Dopo il lavaggio del veicolo, provare i freni guidando lentamente per verificarne la piena efficienza. Se le prestazioni dei freni risultano inadeguate, farli asciugare azionandoli lentamente mentre si procede a bassa velocità.

Manutenzione dei cerchi in alluminio

Le ruote in alluminio sono rivestite con finitura protettiva trasparente.

NOTA 

  • Non usare detergenti abrasivi, composti lucidanti, solventi o spazzole metalliche sulle ruote in alluminio.
  • Pulire i cerchi una volta raffreddati.
  • Usare solo sapone o detergente neutro, e sciacquare abbondantemente con acqua. Pulire anche i cerchi dopo la guida su strade sulle quali è stato cosparso del sale.
  • Non lavare le ruote con spazzole di autolavaggi ad alta velocità.
  • Non usare detergenti contenenti acidi o detergenti alcalini.

Protezione dalla corrosione

Protezione del veicolo dalla corrosione L'uso dei metodi di progettazione e costruzione più avanzati per combattere la corrosione, ci consente di produrre vetture di altissimo livello qualitativo. Tuttavia, questo è solo l'inizio. Per garantire la resistenza alla corrosione che il veicolo è in grado di offrire, è necessaria anche la collaborazione e l'assistenza del proprietario.

Cause comuni di corrosione Le cause più comuni di corrosione dei veicoli sono:

Aree soggette ad elevata corrosione Se si vive in zone in cui la vettura è regolarmente esposta a materiali corrosivi, la protezione dalla corrosione è particolarmente importante. Alcune tra le cause più comuni di corrosione precoce sono il sale cosparso sulle strade, i prodotti chimici contro la polvere, l'aria del mare e l'inquinamento industriale.

L'umidità favorisce la corrosione L'umidità genera le condizioni nelle quali la corrosione si manifesta più facilmente. Ad esempio, la corrosione viene accelerata dall'elevata umidità, soprattutto con temperature leggermente al di sopra dello zero. I queste condizioni, il materiale corrosivo viene mantenuto a contatto delle superfici della vettura dall'umidità che evapora lentamente.

Il fango è particolarmente corrosivo perchè si asciuga lentamente e trattiene l'umidità a contatto con il veicolo. Nonostante il fango sia all'apparenza asciutto, può ancora conservare l'umidità e favorire la corrosione.

Anche le alte temperature possono accelerare la corrosione di componenti che non sono adeguatamente ventilati e nei quali l'umidità non può essere dispersa. Per tutti questi motivi, è particolarmente importante tenere la vettura libera da fango o accumulo di altri materiali. Questo vale non solo per le superfici visibili, ma in particolare per il sottoscocca della vettura.

In questo modo si evita la corrosione È possibile prevenire la corrosione osservando le seguenti indicazioni:

Pulire regolarmente la vettura
Il metodo più efficace per prevenire la corrosione è mantenere la vettura pulita rimuovendo i materiali corrosivi. Prestare particolare attenzione al sottoscocca della vettura.

Accertarsi che il garage sia sempre asciutto
Non parcheggiare la vettura in un garage umido e scarsamente ventilato. Questa condizione crea un ambiente che favorisce la corrosione. Questo avviene ad esempio se si lava la vettura all'interno del garage oppure se la si porta all'interno del garage quando è ancora coperta di neve, ghiaccio o fango. Anche un garage riscaldato può favorire la corrosione a meno che lo stesso non sia adeguatamente ventilato per disperdere la corrosione.

Mantenere la vernice e i rivestimenti in buone condizioni
Eventuali rigature o scheggiature della vernice devono essere coperte con opportuni ritocchi di vernice non appena possibile per evitare la possibile corrosione. Se traspare il metallo nudo, è consigliabile ricorrere ad una carrozzeria qualificata.

Escrementi di uccelli: Tali escrementi sono altamente corrosivi e possono danneggiare le superfici verniciate nell'arco di poche ore. Eliminare gli escrementi degli uccelli non appena possibile.

Non trascurare gli interni
L'umidità può accumularsi sotto i tappetini e la moquette dando luogo a corrosione. Controllare periodicamente sotto i tappetini per accertarsi che non siano bagnati.

Prestare particolare attenzione in caso di trasporto di fertilizzanti, materiali detergenti o sostanze chimica sulla vettura.

Questi materiali devono essere trasportati soltanto in appositi contenitori ed eventuali tracce di materiale versato o perdite, devono essere rimosse, lavate con acqua pulita e accuratamente asciugate.

Leggi anche:

Citroën C4. Livello liquido freni
Il livello di questo liquido deve essere vicino alla tacca "MAXI". Altrimenti, verificare l'usura delle pastiglie dei freni. Svuotamento del circuito Consultare il piano di manutenzione del ...

Fiat Bravo. Sistema ABS
È un sistema, parte integrante dell’impianto frenante, che evita, con qualsiasi condizione del fondo stradale e di intensità dell’azione frenante, il bloccaggio e conseguente slittamento di ...